Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il Natale è quasi alle porte e – come da tradizione – in questi giorni si “ripescano” alberi di Natale, presepi e balocchi vari per addobbare a festa la casa.  Coloro che ancora non hanno provveduto iniziano la folle corsa per l’acquisto dei regali, cercando di trovare a ciascuno il dono perfetto senza dover girare tutta la città.  Eppure questa può diventare un’occasione eccellente per riscoprire il vero significato del Natale – al di là dei regali, degli addobbi e delle apparenze.

In questo periodo la musica accompagna spesso le nostre “spedizioni” mentre ci lanciamo nel mondo chiassoso e colorato degli acquisti natalizi: colonne sonore festose e spensierate che ci portano col pensiero a tutti i momenti felici che potremo condividere con i nostri familiari.  Nel nostro caso però, per fare da contrappunto a questo mondo allegro e scanzonato, abbiamo scelto una colonna sonora un po’ diversa dal solito: Quadrophenia degli Who. Questo album è stato pubblicato nell’ottobre 1973 e si tratta della seconda “opera rock” del famoso gruppo britannico. Il nome particolare del titolo rimanda alla quadrifonia, ma allo stesso tempo fa riferimento alla schizofrenia ed alle quattro differenti personalità del protagonista (Jimmy Cooper). Questo è un disco da ascoltare d’un fiato – possibilmente senza interruzioni – lasciandosi catturare dalla musica, immergendosi nelle esperienze di Jimmy e cercando di cogliere il recondito messaggio di ogni brano… fino ad arrivare alla trascinante “Love, Reign O’er me”.

Ma veniamo ora alla ricetta che abbiamo scelto di pubblicare oggi! Per noi si tratta di una sorta di “classico”, visto che adoriamo i dolci che contengono ricotta nell’impasto per via della sua caratteristica morbidezza e leggerezza. Avevamo degli albumi avanzati da altre preparazioni e l’abbinamento con la ricotta ci è venuto quasi naturale. Il risultato? Un dolce morbissimo, fragrante e leggero che può essere gustato in purezza oppure accostato con golosa crema alla nocciola o glassa al cioccolato.

Vediamo infine la ricetta della Torta Soffice Albumi e Ricotta…

 

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

3 albumi grandi a temperatura ambiente

250 gr di ricotta vaccina freschissima

250 gr di farina (di frumento, di riso…)

200 gr di zucchero

50 ml di olio

20 ml di latte

Un cucchiaino di aceto bianco

2 cucchiai di limoncello (o scorza di limone non trattato)

Un pizzico di sale

Un pizzico di vaniglia (o vanillina)

Una bustina di lievito per dolci

Montare a neve ferma gli albumi e l’aceto con l’ausilio delle fruste elettriche. Sempre mescolando aggiungere pian piano lo zucchero, assicurandosi che venga gradatamente incorporato.

Successivamente aggiungere la ricotta sgocciolata e setacciata, avendo cura di mescolare sempre dal basso verso l’alto per non smontare il tutto. Unire quindi il sale e la vaniglia e mescolare nuovamente per distribuirli uniformemente.

A questo punto incorporare a più riprese la farina setacciata con il lievito, alternandoli con l’olio e il latte. Rimestare sempre dal basso verso l’alto con una spatolina in modo da ottenere un composto cremoso e privo di grumi.

Unire infine il limoncello e mescolare un’ultima volta per distribuirlo uniformemente. Versare l’impasto nello stampo precedentemente imburrato e cuocere a 180° per 35/40 minuti (controllare la cottura perché ogni forno è diverso).

Buona Colazione o Merenda a Tutti!

 

Annunci