Plumcake salato con zucchine, provola e pancetta

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Dopodomani ci sarà l’equinozio e – dopo essere stato indiscutibilmente preannunciato – possiamo dire che l’autunno avrà ufficialmente inizio. Un autunno che ha precocemente fatto mostra di sé privandoci così di alcuni dei suoi  colori più fiammeggianti, che la mattina insieme all’aria già frizzante ci sussurra di storie lontane e dolci promesse… un autunno sfumato appena di leggera mestizia e allo stesso tempo illuminato da inesauribili speranze, idee e progetti da realizzare. Proprio per queste ragioni l’autunno rappresenta un po’ un “nuovo inizio”, una sorta di “Capodanno anticipato” in cui ci apprestiamo a lavorare sui nostri programmi sperando appunto di vederli prima o poi realizzati.

L’autunno però è anche una stagione che “invita” a cucinare: in parte perché il tepore della cucina diventa d’un tratto invitante, in parte perché è giusto e divertente inventare mille ricette diverse utilizzando i suoi meravigliosi doni e – last but not least –perché può diventare un modo rilassante e divertente per concludere la giornata in famiglia.

La ricetta che abbiamo deciso di pubblicare questa volta non è prettamente autunnale, piuttosto si definirebbe “per tutte le stagioni”: si tratta del Plumcake Salato con Zucchine, Provola e Pancetta. La versione salata del normale plumcake da colazione diventa un antipasto saporito o un’idea divertente per un buffet o un aperitivo, perfetto per un divertente pic-nic o per alternativo salva cena.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

 

Ingredienti per uno stampo di 27 x 11,5 cm:

250 gr di farina

300 gr di zucchine

2 uova

80 gr di Olio Extra Vergine delicato (o Olio di Semi)

30 ml di latte

50 gr di Parmigiano grattugiato

100 gr di Provola

80 gr di pancetta a cubetti

Sale e pepe q.b.

1 bustina di lievito per torte salate

Lavare, asciugare e grattugiare le zucchine a julienne, quindi saltarle brevemente in padella con poco olio e sale. Disporre le uova intere con l’olio e latte e lavorarle con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Incorporare gradatamente la farina e mescolare continuamente con una spatolina per evitare la formazione di grumi. Aggiungere a poco a poco le zucchine, il parmigiano grattugiato e la pancetta e rimestare per distribuire uniformemente gli ingredienti.

Versare il composto in uno stampo imburrato e cuocere a 180° per 30-35 minuti.

Il nostro Plumcake Salato con Zucchine, Provola e Pancetta è pronto!

Buon Appetito a Tutti!

 

Annunci

Pasta al salmone fresco con pomodorini, capperi e caprino

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Troppo presto ci sfugge questa estate, troppo presto si abbreviano i giorni e troppo presto le mattine si tingono di un freddo cenerino perlaceo. Troppo presto il sole si fa timido, mostrandosi un po’ spento e stanco …forse anche a causa della lunga estate rovente. Troppo repentinamente scendono le temperature e la città in un attimo si mostra confusa e variopinta, tra chi non vuole abbandonare l’estate e chi ha freddo e si sente già in autunno.

In questo periodo “di transizione” abbiamo pensato che fosse appunto ancora “troppo presto” per dare l’addio definitivo all’estate e per dedicarsi esclusivamente all’autunno che – diciamolo pure – ormai è decisamente alle porte. Presentando un’ultima ricetta estiva ci auguriamo altresì di scongiurare una triste stagione plumbea ed umida, augurandoci che un raggio del meraviglioso sole estivo resti a colorare ed intiepidire il paesaggio.

La ricetta che abbiamo scelto di pubblicare questa volta è la “Pasta Fredda al Salmone Fresco con Pomodorini, Capperi e Caprino”. Si tratta di un primo variopinto e saporito, che vede come protagonista uno dei pesci del nord più celebri e versatili della cucina di tutto il mondo: il salmone. Da grandi estimatori del pomodoro fresco abbiamo deciso senza indugio di abbinarlo al salmone; entrambi gli ingredienti si sposano benissimo con il sapore particolare del caprino di capra e – per finire  – il gusto deciso dei capperi completa l’armonia di sapori. Quando non è stagione – come faccio di sovente – sostituisco i pomodori freschi con quelli secchi e, se sono alla ricerca di un abbinamento più “delicato”, prediligo le zucchine al posto dei capperi e la ricotta al posto del caprino.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

Ingredienti per 2 persone:

180 gr di fusilli o altra pasta corta

1 trancio di salmone da 250 gr circa

10-12 pomodorini

Una manciata di capperi

60 gr di caprino di capra

½ bicchiere di vino bianco

1 aglio

Olio Extra Vergine q.b.

Sale q.b.

Pepe Rosa q.b.

Origano, timo, prezzemolo q.b.

Lavare il salmone, togliere la pelle e le spine (se non sono già state tolte) e infine tagliarlo a cubetti. Lavare e tagliare i pomodorini a spicchi e dissalare i capperi.

Mentre la pasta cuoce in abbondante acqua salata prepariamo il condimento: versare poco olio in una padella antiaderente, unire l’aglio e lasciar soffriggere brevemente. Aggiungere i cubetti di salmone, togliere l’aglio e sfumare con il vino bianco. Aggiustare di sale, aggiungere il pepe rosa e le erbe aromatiche e portare a cottura.

Scolare la pasta al dente, tuffarla in padella con il salmone, aggiungere velocemente il caprino (che insieme alla pasta ancora calda formerà una sorta di “cremina”) e terminare con i capperi ed i pomodorini freschi.

La nostra Pasta al Salmone con Pomodorini, Capperi e Caprino è pronta!

Buon Appetito a Tutti!

 

 

 

Coppe di ricotta con cioccolato bianco e salsa ai mirtilli

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

La coda di questa lunga estate calda scivola velocemente via dalla città ormai brulicante e ripopolata, gli ultimi giorni della stagione si fanno bizzarri e incostanti…quasi lunatici. Il cielo si tinge di mille sfumature diverse durante la giornata, mostrando ogni volta temperamento ed umori diversi: come se l’estate stessa faticasse a cedere il passo al lungo umido inverno.

Dovevo preparare un dessert leggero e veloce per una cena post-vacanze tra amici e, sistemando alcune foto da far vedere, ho immediatamente pensato di preparare qualcosa con i mirtilli. Infatti, durante le nostre peregrinazioni estive tra selve, cespugli e rovine ci è capitato di trovare parecchie piante di more selvatiche, fragoline di bosco e…persino dei meravigliosi mirtilli selvatici. Mi è subito parso che fosse l’idea giusta: un modo semplice e simpatico per terminare una cena dove l’argomento principale era proprio la vacanza appena trascorsa!

La Coppa di Ricotta e Cioccolato Bianco con Salsa ai Mirtilli è un dessert dalla ricetta veramente facile e veloce. Richiede pochi ingredienti e il tempo da dedicare ai fornelli è praticamente ridotto al minimo.  Si può tranquillamente preparare in anticipo o – se davvero manca il tempo – si può approntare senza problemi anche prima del pasto. La “ricetta base” si presta davvero a mille varianti: si può sostituire metà della ricotta con panna, yogurt o mascarpone; aggiungere granella di nocciole, meringhe o amaretti, e decorare con qualunque cosa ci suggerisca la fantasia.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

Ingredienti per 4 persone:

Per la crema:

500 gr di ricotta freschissima (possibilmente di pecora)

100 gr di cioccolato bianco di buona qualità

Per la salsa ai mirtilli:

250 gr di mirtilli (freschi o congelati)

3-4 cucchiai di zucchero

2-3 cucchiai di limoncello (o succo di limone)

Per completare:

10 frollini sbriciolati

Per la crema:

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato bianco e setacciare la ricotta. Togliere il cioccolato bianco dal  fuoco non appena si presenta liscio e privo di grumi, lasciare intiepidire brevemente quindi incorporarlo alla ricotta mescolando con le fruste elettriche.

Per la salsa ai mirtilli:

Versare i mirtilli, lo zucchero e il limoncello in un pentolino dal fondo spesso. Tagliare a metà qualche mirtillo per favorire la fuoriuscita del succo.  Portare a bollore e cuocere a fuoco moderato mescolando continuamente, fino ad ottenere la consistenza desiderata (la salsa si addenserà in pochi minuti).

Per completare:

Sbriciolare grossolanamente i frollini, posizionarli in modo omogeneo alla base dei bicchieri e distribuire uniformemente la crema di ricotta e cioccolato.

Lasciar riposare in frigorifero per 2 ore circa. Prima di servire cospargere con la salsa ai mirtilli e decorare a piacere.

La nostra Coppa di Ricotta con Cioccolato Bianco e Mirtilli è pronta!

Buon Dessert a Tutti!

 

 

 

 

Scrub Viso fai da te Anti-age e Anti-acne al caffè, per una pelle luminosa e purificata

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il caffè dà il buongiorno a tanti di noi con il suo aroma ricco e corposo, il suo colore intenso, la sua caratteristica cremosità e naturalmente…il suo gusto inconfondibile. Ci regala tutta la sua carica energetica ogni volta che ne sentiamo il bisogno, contribuendo così a migliorare umore e concentrazione.

Come tutti sanno, il caffè può diventare anche un valido alleato per la nostra bellezza. Questo “magico ingrediente” trova diverse applicazioni in ambito cosmetico: come anticellulite, contro borse e occhiaie, utilizzato come impacco per i capelli e – last but not least – come potente anti-age.

Il nostro viso trarrà beneficio dalle sue proprietà energizzanti, elasticizzanti, tonificanti, antiossidanti e – cosa non da poco – dalla sua capacità di favorire il ricambio cellulare. Il questo caso il miele è davvero l’abbinamento ideale, che viene in nostro soccorso grazie alle sue virtù antibatteriche, antisettiche, emollienti, idratanti ed addolcenti. Il succo di limone infine diviene il completamento “naturale”, ingrediente insostituibile di mille ricette di bellezza per le sue note caratteristiche purificanti, sebo regolatrici, antimacchia,  astringenti, antiossidanti e rivitalizzanti.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

Ingredienti:

2 cucchiaini di caffè

1 cucchiaino di miele

1 cucchiaino circa di succo di limone

Versare la polvere di caffè in un bicchierino, aggiungere il miele e succo di limone. Mescolare il tutto con un cucchiaino: il risultato sarà una pastella piuttosto densa.

Applicare su tutto il viso (avendo cura di evitare il contorno occhi) con un delicato massaggio rotatorio e lasciare agire per 10 minuti circa.

Sciacquare con abbondante acqua tiepida, eventualmente applicare un tonico e successivamente la vostra crema viso preferita. La vostra pelle sarà liscia, vellutata e più tonica.

Ripetere 1-2 volte alla settimana, a seconda del tipo di pelle.

 

Straccetti di petto di pollo con rucola e pomodorini

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sembra quasi incredibile ma – dopo averla lungamente attesa – l’estate volge già a termine: i giorni si accorciano velocemente, il tempo comincia a fare qualche piccolo “capriccio” e le città si ripopolano gradualmente. Quest’anno le foglie degli alberi pare abbiamo deciso di cadere anzitempo, donandoci un piccolo anticipo dei classici colori bronzo-dorati tipici dell’autunno.

Prima di essere completamente avvolti dalla calda atmosfera autunnale, abbiamo deciso di pubblicare la ricetta di questo secondo davvero colorato e saporito: si tratta degli Straccetti di Pollo con Rucola e Pomodorini.   Solitamente ci piace servirlo come gustoso piatto unico accompagnato magari a del cous cous, del riso basmati o dell’insalata di farro. Come sempre si tratta di un piatto particolarmente semplice e veloce da preparare, leggero ed ottimo per essere consumato anche fuori casa.

Durante le stagioni fredde, quando non è più periodo di pomodori, mi piace sostituirli con dei pomodori secchi accompagnati da capperi ed olive: un’alternativa che proporremo presto, dal carattere più forte e dai sapori più intensi.

Ma torniamo a questa semplice ricetta, i cui sapori e colori ci parlano ancora un po’ d’estate…

Ingredienti per 2 persone:

2-3 fettine di petto di pollo (400 gr circa)

½ bicchiere di vino bianco

10-12 pomodorini

1 mazzetto di rucola

1 aglio

Olio Extra Vergine di Oliva q.b.

Sale e Pepe q.b.

Origano, maggiorana, timo q.b.

Lavare i pomodorini, quindi tagliarli in quattro spicchi e tenere da parte. Lavare e scolare accuratamente la rucola. Ridurre il petto di pollo a straccetti.

Disporre l’aglio e poco Olio EVO in una padella antiaderente e far soffriggere per pochi minuti. Togliere l’aglio – che nel frattempo sarà diventato dorato – alzare la fiamma, aggiungere gli straccetti di pollo e versare il vino bianco.

Far evaporare il vino saltando e mescolando frequentemente. Abbassare la fiamma e proseguire la cottura, aggiungendo – se necessario – vino bianco o eventualmente poca acqua.

A cottura quasi ultimata unire i pomodorini e la rucola, aggiustare di sale e di pepe ed infine spolverare con le spezie. Saltare e mescolare per amalgamare bene i sapori.

Portare a cottura e servire immediatamente.

Buon Appetito a Tutti!

 

 

 

Torta Marmorizzata senza burro, ricetta semplice

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Questa lunga estate calda – che qualcuno ha paragonato alla rovente estate del 2003 – ci ha portato vacanze soleggiate e distensive, una bella tintarella, qualche divertente gita fuori porta e… città incredibilmente deserte e silenziose. Questo “clima” particolarmente tranquillo e dalla calma quasi surreale ci invita a rilassarci e a godere di questa pace eccezionale, persino in città:  dove il traffico risulta quasi assente e la poca gente rimasta non corre ma – sorprendentemente – passeggia.

Naturalmente anche noi abbiamo deciso di approfittare di questa particolare “atmosfera estiva” – dalle splendide giornate che scorrono al contempo vivaci ed oziose– per tornare ora rigenerati e rinfrancati, pronti per ripartire alla massima velocità, accompagnati da questa meravigliosa estate “morente” e pronti a dare il benvenuto ad un’altra incantevole stagione: l’autunno!

La ricetta che abbiamo deciso di pubblicare questa volta è uno dei nostri cosiddetti “cavalli di battaglia”: la Torta Marmorizzata senza burro, che spesso ci piace riprodurre a forma di ciambella.  Abbiamo pensato di iniziare la stagione con questo dolce perché è proprio un classico, davvero semplice e veloce da preparare e…veramente golosa da gustare a colazione o a merenda.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

 

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

250 gr di farina

30 gr di fecola

15 gr di cacao amaro

200 gr di zucchero

2 uova intere

12 ml di acqua tiepida

50 ml di latte

50 ml di olio di semi delicato

Un pizzico di sale

Un pizzico di vaniglia (o vanillina)

Montare le uova intere con lo zucchero e l’acqua fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Senza smettere di mescolare unire il sale, la vaniglia e l’olio a filo.

Incorporare gradatamente la farina, la fecola e il lievito setacciati alternandoli con il latte. Mescolare continuamente in modo che il composto risulti liscio e senza grumi.

Versare circa i 2/3 dell’impasto nello stampo precedentemente imburrato. Aggiungere all’impasto restante il cacao amaro setacciato, rimestare velocemente con la spatola per amalgamare il tutto.

Distribuire l’impasto al cacao sull’impasto già versato nello stampo e mescolare con una forchetta formando il classico disegno “marmorizzato).

Cuocere in forno a 180° per 30 minuti circa (controllare la cottura perchè ogni forno è diverso).

Buona Colazione o Merenda a Tutti!

Biscotti al cocco light (senza uova, burro e olio)

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il mese di giugno è trascorso quasi in un soffio e volge rapidamente al termine insieme allo splendido preludio estivo che così generosamente ci ha prodigato. Le belle giornate – in particolar modo quando sono molto attese – volano alla velocità della luce, ma possiamo rassicurarci al pensiero che l’estate è appena iniziata e che davanti a noi ci attendono allegri e soleggiati giorni di vacanza.

Quando le temperature lo consentono – magari dopo o durante un rinfrescante temporale estivo – colgo l’occasione per accendere il forno …in modo da poter cucinare qualcosa di buono senza soffrire troppo il caldo. Ricontrollando le varie ricette presenti sul blog, mi sono resa conto che mancava un dolcino contenente uno degli ingredienti che più mi piace utilizzare nei dolci:il cocco rapè!

Considerando le temperature particolarmente elevate e la mia passione per i “biscotti casalinghi”, abbiamo pensato di unire le due cose e proporre una ricetta che non richiedesse dei notevoli tempi di cottura e – naturalmente – che coniugasse gusto e leggerezza. Ecco quindi i Biscotti al Cocco Light (senza uova, burro e olio), promossi entusiasticamente anche dai giudici più severi…i bambini (che hanno furbescamente suggerito l’aggiunta di gocce di cioccolato).

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

150 gr di farina per dolci

100 gr di farina di cocco (cocco rapé)

150 gr di yogurt intero al cocco zuccherato

50 ml di latte

70 ml di acqua

70 gr di zucchero (se gradito un impasto più dolce eventualmente aggiungerne dell’altro)

½ bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

1 pizzico di vaniglia (o vanillina)

Versare in una capiente terrina lo yogurt con lo zucchero e l’acqua, quindi mescolare vigorosamente per sciogliere lo zucchero.  Sempre mescolando aggiungere la farina di cocco, il pizzico di sale e la vaniglia.

Incorporare gradatamente la farina setacciata con il lievito alternandoli con il latte. Rimestare fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.

Formare i biscotti con l’ausilio di due cucchiai da tavola e posizionarli ben distanziati su una teglia ricoperta da carta forno.

Cuocere a 180° 10-12 minuti (controllare la cottura perché ogni forno è diverso).

Lasciar raffreddare a temperatura ambiente e…

Buona Colazione o Merenda a Tutti!

 

 

Sbriciolata ciliegie e ricotta, ricetta veloce

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Le alte temperature di questo ultimo periodo sembra vogliano raccontarci tante storie, tutte diverse ma con i medesimi fili conduttori: la voglia di mare, le vacanze ormai prossime, le città silenti, i pomeriggi al sole, la musica e – perché no? – magari anche un buon libro. Il leggero respiro del vento dona refrigerio alla città accaldata, portando con sé al contempo sussurri di altre storie ed altri luoghi…dove ci piace pensare che domini uno splendente mare turchese e tanta sabbia rilucente e dorata.

Quando la colonnina del termometro sale così in alto la voglia di accendere il forno scende – è proprio il caso di dire – praticamente sotto lo zero ma, per un dolce speciale come la Sbriciolata di Ciliegie e Ricotta,  possiamo fare una piccola eccezione. A mio parere le ciliegie sono un frutto che porta subito allegria in tavola e, con il loro colore acceso ed il loro gusto delizioso, ci ripaga ampiamente per l’attesa dell’arrivo della stagione giusta.

Questa volta abbiamo pensato di pubblicare la ricetta della Sbriciolata di Ciliegie e Ricotta perché si tratta di un dolce che troviamo particolarmente goloso (in questo caso infatti la frolla non necessita nemmeno di riposo) e – last but not least – perché in tre anni di blog non avevamo ancora postato la ricetta di una Sbrisolona! La ricetta è davvero semplice e veloce,  forse il lavoro più lungo consiste proprio nel denocciolare le ciliegie…ma saremo ampiamente ripagati dalla bontà del risultato finale.

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

Ingredienti per uno stampo da 22-24 cm:

Per la pasta frolla:

300 gr di farina

120 gr di burro morbido

100 gr di zucchero

1 uovo grande (o 2 piccole)

Un pizzico di sale

Per la farcitura:

250 gr di ricotta vaccina freschissima

70 gr di zucchero a velo

200-250 gr di ciliegie denocciolate

1 cucchiaino di Liquore alle Ciliegie (facoltativo)

Disporre in una capiente terrina la farina setacciata, lo zucchero e il sale. Fare un buco nel centro ed unire l’uovo e il burro tagliato a tocchetti.

Lavorare velocemente l’impasto prima con la punta delle dita per amalgamare gli ingredienti e poi con l’ausilio di una spatola formare un composto sbricioloso.

Foderare il fondo di uno stampo a cerniera con la carta forno, distribuire circa i 2/3 della frolla sulla base e sui lati cercando di compattare con le mani senza uniformare troppo l’impasto.

Mescolare la ricotta (possibilmente scolata e setacciata) con lo zucchero a velo e il liquore fino a formare una crema liscia ed omogenea.

Stendere la crema alla ricotta sul composto di briciole preparato in precedenza, aggiungere le ciliegie lavate e snocciolate (avendo cura di tenerne da parte qualcuna per la decorazione finale) e ricoprire con l’impasto tenuto da parte.

Decorare con le ciliegie avanzate e cuocere a 180° per 35/40 minuti (controllare la cottura perché ogni forno è diverso).

Lasciar raffreddare a temperatura ambiente e spolverare con dello zucchero a velo.

Buona Sbriciolata a Tutti!

252

Crema solare viso pelle grassa: Bioré UV Mild Care Milk SPF 30 PA++

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

La bella stagione – oltre a regalarci tante ore di luce e un’ampia varietà di frutti meravigliosi – porta con sé anche bellissime giornate di sole splendente. Questi ultimi giorni in particolare sono stati veramente sereni ed a tratti anche ventilati e, proprio grazie al vento, abbiamo potuto ammirare anche in città un cielo azzurro ed incredibilmente terso, simile a quello che si può contemplare nelle località marine.

In alcuni casi il sole estivo diventa quasi un amico lungamente atteso che non si vuol più abbandonare, si cerca quindi di trascorrere più tempo possibile sotto il sole per perdere il candido biancore invernale ed arrivare preparati alle vacanze ormai prossime.  In queste situazioni diventa assolutamente indispensabile proteggere la nostra pelle dai dannosi raggi UV che, come sappiamo, sono causa di cheratosi ed invecchiamento precoce.

Per quel che concerne le creme solari corpo, la scelta è piuttosto semplice perché il mercato ci mette a disposizione una vasta gamma di prodotti con buon INCI (come OMNIA, La Saponaria, Fitocose, Bjobj ecc…) mentre la scelta si fa più difficile per quel che riguarda la protezione del nostro viso poiché è più che mai necessario considerare anche il tipo di pelle.

Questa Primavera ho pensato di portarmi avanti e, dopo aver letto le numerose recensioni positive, ho infine deciso di provare una crema solare “made in Japan”:  Bioré UV Mild Care Milk SPF 30 PA++.  Si tratta di una crema dalla texture incredibilmente leggera e di facile assorbimento, non lucida e non unge assolutamente la pelle, è senza alcool  e senza profumo, è adatta anche alle pelli sensibili e – cosa non da poco – non irrita e non causa “esplosioni” alla mia pelle a tendenza acneica.  La confezione è da 120 ml e si può utilizzare sia sul viso che sul corpo, lascio qui di seguito l’INCI  in modo che ognuno di noi possa controllarlo e trarre le sue conclusioni.

INCI: Water (Aqua), Ethylhexyl Methoxycinnamate, Lauryl Methacrylate/Sodium Methacrylate Crosspolymer, Butylene Glycol, Dimethicone, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Ethylhexyl Dimethoxybenzylidene Dioxoimidazolidine Propionate, Potassium Hydroxide, Disodium EDTA, PEG-32, Helianthus Annuss (Sunflower) Seed Oil, BHT, Squalane, Hamamelis Virginiana (Witch Hazel) Leaf Extract, Tocopherol, Chamomilla Recutita (Matricaria) Flower Extract, Phenoxyethanol.

 

Pasta Integrale con Pomodorini, Rucola e Pancetta Croccante

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Quest’anno il mese di giugno ci ha sorpreso regalandoci un clima decisamente estivo prima di quanto ci aspettassimo. La calura porta con sé una calma remota e leggermente torpida, lo “choc climatico” uscendo dagli uffici è quasi brutale ma è meravigliosa e insieme incredibile la sensazione di avere ancora un’intera giornata da vivere.  La distanza che ci separa dalle vacanze si riduce gradatamente e – se si è fortunati – la sera in certe zone di Milano si possono sentire persino i grilli…che per un attimo mi danno l’illusione di essere già in ferie.

ra in certe zone di Milano si possono sentire persino i grilli…che per un attimo mi danno l’illusione di essere già in ferie.

Quando fa molto caldo la voglia di cucinare è inversamente proporzionale all’aumento delle temperature…e così scateniamo la nostra fantasia portando in tavola piatti semplici e veloci come un’Insalata di Pollo e Patate, una Pasta alla Mediterranea o un colorato Tabulè.

A mio parere l’abbinamento “pomodorini e rucola” è senz’altro uno dei classici del periodo perché è davvero versatile, saporito e rinfrescante. Tempo fa avevamo già proposto una versione fredda di questo piatto, che vede questa “formidabile combinazione” accoppiata alla provola affumicata. Questa volta abbiamo pensato di proporre una variazione che prevede una breve cottura e l’aggiunta di pancetta croccante. Questo piatto è stato preparato per un ospite che non gradiva primi freddi e da allora è diventato una piacevole alternativa alla sopracitata Pasta alla Crudaiola. Colore che non gradiscono la pancetta possono tranquillamente sostituirla con speck, gamberetti, tonno, scamorza, zucchine e…qualunque altro ingrediente solletichi la vostra fantasia!

Vediamo infine la semplicissima ricetta…

Ingredienti per 2 persone:

180 gr di pasta integrale del formato che preferite

200 gr di pomodori ciliegini (15 pomodorini circa)

70 gr di pancetta tesa

80 gr circa di rucola

1 spicchio d’aglio

Olio Extra Vergine di Oliva

Sale e pepe q.b.

Origano, timo e maggiorana q.b.

Lavare e pulire i pomodorini e la rucola,  affettare sottilmente la pancetta tesa e tagliare a spicchi i pomodorini.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, nel frattempo rosolare la pancetta – senza aggiungere grassi – a fiamma moderata in una pentola antiaderente.

Quando la pancetta diventa brunita e croccante toglierla dal fuoco e tenerla in caldo. Versare nella stessa padella poco olio EVO e far soffriggere l’aglio.

Quando l’aglio diventa dorato aggiungere i pomodorini tagliati a spicchi e lasciar cuocere per 5 minuti circa a fiamma vivace, saltando e spadellando delicatamente in modo da ottenere una cottura uniforme.

A cottura quasi ultimata aggiungere la rucola e farla appassire brevemente, unire le spezie e aggiustare di sale e di pepe.

Scolare la pasta al dente, rovesciarla nella padella con il condimento e saltarla brevemente per amalgamare i sapori e terminare la cottura.

Buon Appetito a Tutti!