Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Pesto di Zucca e Noci

Fino ad ora abbiamo preparato diversi primi con la zucca, sia con la pasta che con il riso, ma ancora mancava una delle nostre ricette preferite: il pesto di zucca e noci! Si tratta di una ricetta semplice, veloce e di sicura riuscita,  con la quale avremo anche l’opportunità – in poche e facili mosse – di servire un primo davvero originale e appetitoso.

Il pesto di zucca e noci si conserva per qualche giorno in frigorifero in un contenitore con chiusura ermetica o in alternativa possiamo tranquillamente congelarlo – sempre ermeticamente chiuso – e gustarlo al momento giusto senza fatica e senza dispendio di tempo. Si può facilmente preparare in anticipo, in modo da avere già pronta un’ottima ricetta “salvapranzo o salvacena”. A onor del vero, bisogna precisare che sarebbe meglio far riposare un po’ il pesto prima di servirlo, in modo da far amalgamare bene i sapori: il giorno dopo infatti è ancora più buono!

E’ ottimo con gli spaghetti, le classiche trofie, gli strozzapreti, i fusilli ed è perfetto anche con gli gnocchi. Lo si può abbinare anche ad una dadolata di speck croccante, così da farlo diventare una sorta di “carbonara rivisitata”.

Vediamo quindi la semplicissima ricetta…

Ingredienti per 4 persone:

220 gr di zucca mantovana

½ scalogno (di piccole dimensioni)

4 cucchiai di Olio Extra Vergine d’Oliva

Qualche cucchiaio di acqua

50 gr di noci

3 cucchiai rasi di parmigiano

La punta di un cucchiaino di senape

Sale e pepe q.b.

Iniziamo mettendo sul fuoco una pentola antiaderente con 2 cucchiai d’olio e lo scalogno triturato finemente. Far soffriggere brevemente, quindi unire la zucca pulita e tagliata a tocchetti insieme a qualche cucchiaio d’acqua (giusto per non far asciugare troppo la zucca e portarla a cottura). Cuocere per 10 minuti circa: la zucca si deve poter infilzare facilmente con la forchetta ma non deve sfaldarsi.

Versare nel boccale del minipimer la zucca intiepidita, le noci, il grana, 2 cucchiai di olio EVO, il parmigiano, la senape, il sale e il pepe. Frullare il tutto fino ad ottenere un pesto piuttosto sodo e cremoso, dalla consistenza simile a quella di una pomata come per il classico pesto al basilico.

Se possibile lasciar riposare, in caso contrario cuocere la pasta, condire e servire immediatamente.

Buon Appetito a Tutti!

Nonsiamofoodblogger è presente anche su FACEBOOK! Se ti siamo piaciuti condividi e metti “mi piace”, grazie!

Annunci