Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Tiramisù al Pandoro con crema senza uova

Le Festività Natalizie si avvicinano ed oramai è giusto iniziare a pensare a qualche buon dolcetto da offrire a familiari ed amici. D’altronde il cibo aggrega ed anima i gruppi, in Italia più che mai dove la tradizione culinaria e gastronomica è sempre stata molto forte.

A questo proposito credo che – al di là dei regali – una delle cose belle del periodo natalizio è che possiamo permetterci di fermarci un momento e trascorrere del tempo insieme chiacchierando spensieratamente davanti a del buon cibo. Parlando appunto di cibo e di feste, ho pensato che fosse ora di proporre la mia versione del Tiramisù al Pandoro con base senza uova.

Questa può diventare una soluzione semplice per offrire un dolce al cucchiaio che è l’unione di due grandi classici italiani. Volendo fare le cose in grande si possono raddoppiare le dosi e far diventare il Pandoramisù un bellissimo albero di pandoro farcito, magari decorato con praline, frutta candita, ciliegie candite e frutti rossi. Qualunque scelta facciate il risultato sarà sempre lo stesso… il dolce terminerà in un baleno e vi assicurò che nessuno sentirà la mancanza delle uova!

Ingredienti:

Per la crema al latte:

500 gr di latte

120 gr di zucchero

30 gr di maizena (amido di mais)

50 gr di cioccolato bianco

Per comporre il tiramisù:

450 gr circa di pandoro

250 gr di mascarpone

250 gr di panna fresca

3 tazze di caffè

2 cucchiai di liquore al caffè (facoltativo)

Cacao amaro per spolverare

 

La prima cosa da fare è preparare la crema al latte, in modo che si raffreddi mentre approntiamo il resto degli ingredienti. Versare in un pentolino il latte, lo zucchero e la maizena, cuocere a fuoco dolce mescolando continuamente per non fare attaccare.

Quando la crema inizia ad addensarsi rovesciare anche il cioccolato bianco tagliato a scagliette e continuare la cottura finchè la crema non si presenta liscia e spessa. Ci vorranno circa 15 minuti in tutto. Una volta pronta trasferire la crema al latte in una ciotola e coprirla con della pellicola trasparente a diretto contatto, in modo da evitare la formazione della fastidiosa pellicina. Lasciar intiepidire a temperatura ambiente.

Passiamo quindi a predisporre il pandoro perché diventi il supporto ideale per la base tiramisù senza uova. Tagliare il pandoro orizzontalmente, cercando di ottenere delle fette di 1,5/2 cm di spessore. Se la nostra preferenza và alle monoporzioni, allora possiamo semplicemente coppare la fetta della dimensione del contenitore prescelto; se al contrario scegliamo la classica teglia allora possiamo tagliare il pandoro “a listoni”, per imitare la forma dei savoiardi e semplificarne il posizionamento. Per far diventare più compatto e friabile il pandoro, ho pensato di biscottarlo in forno a 180° per 4 minuti circa per lato, o finché non diventa bello dorato in superficie.

Il procedimento per preparare la base tiramisù senza uova è identico alla base tiramisù con uova pastorizzate di Montersino. Montare la panna ben fredda con il mascarpone e, quando si presenterà come una massa gonfia e soffice , unire pian piano la crema al latte mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.

Il dolce si compone come al solito: in una pirofila (io solitamente ne utilizzo una di cm 22 x 22)procedere con gli strati di pandoro biscottato bagnato nel caffè (a cui ho aggiunto due cucchiai di liquore al caffè) e la crema tiramisù senza uova. Andare avanti fino ad esaurimento degli ingredienti ed infine spolverare con abbondante cacao amaro.

Buon Pandoramisù a Tutti!

Nonsiamofoodblogger è presente anche su FACEBOOK! Se ti siamo piaciuti condividi e metti “mi piace”, grazie!

Tiramisù al Pandoro con cema senza uova

 

Annunci